Ciao Linda

13Ago
0Comments

Solo con lei era possibile fare acrobazie e volare…

Poco più di un mese, pesante come il macigno di Sisifo.
Portare in cima alla montagna il peso della perdita di Linda è come chiedere ad un essere umano di respirare sott’acqua.
Sott’acqua. Sono stati lunghi, interminabili, dolorosissimi mesi di dolore, eravamo in apnea e niente ci dava sollievo .
Linda ha sofferto tantissimo. E noi con lei.
Abbiamo provato di tutto, consultato tanti medici, provato diverse terapie. Anche l’agopuntura e l’omeopatia.

Niente. Si è spenta lentamente…

Clementina è rimasta così tanto immobile nel box attiguo a guardarla e farle compagnia che oggi non vuole più uscire.

Adesso anche noi stiamo provando a guarire.
Ci lecchiamo le ferite scambiandoci un mondo di coccole.

Ti potrebbe interessare:
    None Found

Ti potrebbe interessare
    None Found
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: